WIKI

Social lending in Italia: cos'è e le migliori piattaforme (2023)

  • Il social lending permette ai privati di offrire prestiti ad altri privati.
  • Funziona tramite l’intermediazione di piattaforme online specializzate.
  • Il privato (prestatore) che presta può maturare degli interessi sul suo capitale.
  • Il privato (richiedente) che chiede un prestito può ottenere condizioni vantaggiose.

Social lending cos’è

Il social lending è una forma di crowdfunding.

Rappresenta un modello di prestito alternativo alle banche e istituti di credito.

Permette ai privati (prestatori) di finanziare altri privati (richiedenti) in modo regolamentato.

Qual è il vantaggio del social lending per chi richiede un prestito?

Questi privati possono ottenere un prestito a condizioni più vantaggiose.

Attenzione

Quando richiedi un prestito confronta sempre varie alternative, in modo da trovare l’offerta migliore. Puoi accelerare questa ricerca grazie agli strumenti gratuiti di Financer.com.

Qual è il vantaggio del social lending per chi offre i propri capitali in prestito?

Tramite il social lending questi privati possono maturare un interesse sul denaro prestato.

Si tratta quindi di una forma d’investimento.

Attenzione

Non esistono investimenti sicuri al 100%. Anche con il social lending c’è il rischio di perdita totale o parziale di capitale e un rischio di illiquidità.

Social lending come funziona

Il social lending è possibile grazie all’intermediazione di piattaforme digitali specializzate in questo servizio.

Questa lavorano come punto d’incontro tra i privati che prestano il loro capitale, e i privati che lo richiedono in prestito.

Ogni piattaforma di social lending ha qualche particolarità, ma in genere tutte svolgono queste funzioni:

  • mettere in contatto la domanda di capitale con l’offerta,
  • verificare l’identità del richiedente e il suo merito creditizio,
  • inviare il prestito al richiedente,
  • gestire il pagamento delle rate e degli interessi ai prestatori,
  • assicurare il rispetto della normativa relativa ai prestiti.

Domande frequenti sul social lending

Quali sono i rischi del social lending?

Per il richiedente il rischio è quello di un qualsiasi prestito.

In caso di mancato pagamento di una o più rate:

  • scattano gli interessi di mora,
  • e a un certo punto la società responsabile del finanziamento può passare alle vie legali per riscuotere il suo credito.

Per il prestatore invece ci sono i rischi legati a un investimento, ovvero la perdita del proprio capitale.

È possibile guadagnare con il social lending?

Chi investe tramite il social lending può ottenere un ritorno sul proprio investimento e quindi guadagnare.

Non ci sono comunque garanzie in questo senso.

Anche gli investimenti nel social lending presentano il rischio di perdita del proprio capitale.

Social lending e prestiti p2p sono la stessa cosa o c’è qualche differenza?

I due termini sono sinonimi.

Quali sono i requisiti per accedere a una piattaforma di social lending?

In genere è sufficiente:

  • essere residenti in Italia,
  • avere un conto con IBAN italiano,
  • fornire un documento d’identità,
  • ed essere maggiorenni.

Piattaforme di social lending attive in Italia per prestiti P2P: il confronto

Società Valutazione ComplessivaQuanti lo Scelgono
Prestiamoci3.91,886Vedi Istituto
Soisy4.31,085Vedi Istituto
Younited Credit3.35,079Vedi Istituto

Su Financer.com Italia trovi l’analisi approfondita di diverse piattaforme di social lending.

L’obiettivo è di continuare ad aggiornare ed espandere la lista a mano a mano che nuovi servizi diventano disponibili.

Qui sotto trovi una panoramica delle piattaforme che ho analizzato finora.

(L’elenco è in ordine alfabetico.)

Prestiamoci

Scelto 1.886 volte
  • Commissione sul finanziamento: 0,54% – 7,56%
  • Commissione di Prestiamoci sul capitale investito: 1%
  • Prestiti fino a 30.000 €
  • Massimo rendimento possibile: 9,04%
  • Offre prestiti sia per privati che per chi ha la Partita IVA.
  • Prestiamoci gestisce la piattaforma d’intermediazione ed è anche il primo investitore.
  • Opera come sostituto d’imposta.
  • Offre un mercato secondario in cui gli investitori possono compare o vendere quote di prestiti.
Vai sul sito di Prestiamoci e scopri la sua offerta in dettaglio Verifica la correttezza delle informazioni che trovi in questa pagina. Questo contenuto non va inteso come consiglio d’investimento. Gli investimenti in titoli, criptovalute e altri strumenti finanziari comportano il rischio di perdita del capitale.

Soisy

Scelto 1.085 volte
  • Prestiti tra privati online per l’acquisto su e-commerce
  • Commissioni sugli interessi del 10%
  • Opportunità per gli e-commerce di offrire pagamenti rateali
  • Investimenti tutelati con “Garanzia di Rendimento” al 4%
  • Servizio di social lending mirato a fornire credito al consumo per gli acquisti su e-commerce.
  • TAEG sul prestito dal 5,5% al 14%.
  • Prestiti da 3 a 36 rate mensili.
  • Offre un mercato secondario su cui comprare o vendere quote di prestiti.
Vai sul sito di Soisy e scopri la sua offerta in dettaglio Verifica la correttezza delle informazioni che trovi in questa pagina. Questo contenuto non va inteso come consiglio d’investimento. Gli investimenti in titoli, criptovalute e altri strumenti finanziari comportano il rischio di perdita del capitale.

Younited Credit

Scelto 5.079 volte
  • Prestito da 1.000€ a 50.000€
  • Restituibile in 84 rate mensili
  • TAEG massimo applicabile: 15,89%
  • Restituzione anticipata possibile e senza commissioni
  • Risposta finale alla richiesta di prestito in 24 ore.
  • Offre anche prodotti assicurativi per tutelare il prestito.
  • Offre mutui tramite la collaborazione con altri partner.
  • In caso di rifiuto del prestito non ci sono costi amministrativi da pagare.
Vai sul sito di Younited Credit e scopri la sua offerta in dettaglio Verifica la correttezza delle informazioni che trovi in questa pagina. Questo contenuto non va inteso come consiglio d’investimento. Gli investimenti in titoli, criptovalute e altri strumenti finanziari comportano il rischio di perdita del capitale.
AutoreSamuele Onelia

Condividi
Read Icon324 letture
Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2023