• Home
  • I Prestiti Online

Prestiti e Finanziamenti Online

Trova le migliori offerte online per prestiti e finanziamenti, risparmia con noi!

Domande Frequenti

prestiti online (3)

Perché richiedere un prestito online?

Richiedere un finanziamento online presenta numerosi vantaggi: innanzitutto, è comodo e veloce in quanto non è necessario recarsi presso una filiale sul territorio.

Inoltre, i tempi di approvazione ed erogazione sono in media più rapidi: una volta accettata la richiesta, il denaro viene di solito erogato entro 24 ore.

Anche i tassi di interesse proposti sono in genere più bassi, così come i costi di gestione in quanto la pratica online è molto più snella e non presenta spese accessorie.

Quali sono i documenti necessari per un prestito?

I documenti richiesti per presentare una domanda di finanziamento sono sia personali che economici.

Per quanto riguarda i primi, per i cittadini italiani è necessario disporre di un documento in corso di validità come la patente, il passaporto o la carta d’identità. I cittadini europei, oltre al documento emesso dal Paese di origine, possono presentare anche un certificato di residenza contestuale o un’attestazione di iscrizione anagrafica. Per i cittadini extracomunitari infine sarà necessario disporre di regolare permesso di soggiorno.

In relazione alla documentazione economica, ti verrà richiesto di dimostrare la tua capacità reddituale (se derivata da lavoro dipendente) attraverso le ultime buste paghe e il CUD. Qualora tu sia un autonomo dovrai invece presentare l’ultima dichiarazione dei redditi. I pensionati dovranno utilizzare invece l’ultimo cedolino o il modello Obis M.

 

Quali importi posso richiedere con un prestito online?

L’ammontare erogato sotto forma di finanziamento online varia in funzione dello strumento prescelto; per quanto riguarda i prestiti personali, questi vanno in genere da un minimo di 1.000 € fino a 75.000 €, mentre per finanziamenti finalizzati come i mutui o i prestiti per l’acquisto di un auto o una moto, gli importi variano in relazione al valore del bene che si intende acquistare.

Prestiti e finanziamenti online: i consigli migliori per una scelta oculata

Hai visto la pubblicità in tv: hai bisogno di soldi e quel sito che offre finanziamenti online può darteli, entro 24 ore e senza un controllo del credito. Ma sarà davvero così?

In realtà, nessuno regala nulla e le condizioni poste per l’erogazione del denaro potrebbero rivelarsi comunque svantaggiose; meglio perciò prestare la giusta attenzione e valutare tutte le scelte disponibili.

Con Financer, potrai trovare e confrontare le migliori offerte sul mercato grazie al servizio di comparazione a cui puoi accedere con un semplice click e senza alcuna registrazione.

Richiedere un prestito online è semplice

requisiti prestito

Scegliendo di richiedere un finanziamento via web, uno dei punti di forza è la rapidità della procedura: l’esito viene comunicato in genere nel giro di 24/48 ore dall’invio della richiesta.

Inoltre, è sicuramente comodo: puoi stare seduto nella poltrona in salotto e compilare la tua richiesta mentre sorseggi un caffè.

Le procedure di verifica per i finanziamenti online sono in genere più snelle e veloci rispetto ai tradizionali istituti di credito, e la media di approvazioni più alta.

Per presentare una richiesta di prestito, ti verranno richiesti:

  • Un Documento attestante la tua identità
  • Dichiarazione dei redditi o ultime buste paga
  • Codice Fiscale

Quali sono i requisiti?

La domanda di finanziamento è soggetta alla presenza di alcuni requisiti:

  • Avere la propria residenza nel territorio italiano;
  • Essere in possesso di un reddito dimostrabile, ad esempio la pensione;
  • Dimostrare di avere un conto corrente intestato a proprio nome (o una carta PostPay in caso di richiesta a Poste Italiane).

Prestiti senza busta paga

prestiti senza busta pagaIn Italia, è piuttosto difficile ottenere un finanziamento se non si dispone di un reddito dimostrabile; ad ogni modo, ci sono alcuni casi in cui ciò è possibile. Vediamo quali:

Il Prestito Cambializzato.

Oggi poco diffuso, si tratta di una forma di finanziamento che non prevede il controllo al CRIF (o presso altre centrali del rischio) e perciò può essere erogato anche a chi è stato segnalato come cattivo pagatore. È prevista l’emissione di un documento (cambiale) da compilare con le informazioni sul pagatore e la banca di appoggio, deve essere presente un bollo e il rimborso della somma è suddiviso in rate, fino a 60 mesi.

In ragione dell’alto livello di rischio, è raramente proposto dagli istituti bancari, mentre è più diffuso tra le società finanziarie.

Il Prestito d’Onore.

È il finanziamento erogato dall’Unione Europea a piccole imprese e liberi professionisti tramite i piani di sviluppo regionali.

Non è richiesta alcuna garanzia, ma sono invece presenti dei requisiti necessari all’accettazione. Prevede il rimborso del 40% del capitale, mentre il 60% è a fondo perduto.

Il Prestito tra privati.

Questa tipologia di prestito oggi sta guadagnando sempre più attenzione, grazie allo sviluppo di appositi marketplace online nei quali è possibile ottenere del denaro da altri privati, che accettano il rimborso con rate mensili in cambio del pagamento di un interesse sul capitale finanziato.

I termini del prestito

In base al tuo profilo, il prestatore potrebbe offrirti diversi periodi di rimborso tra cui scegliere: tre, cinque o dieci anni, ad esempio.

Il tasso di interesse e i pagamenti mensili possono variare in base agli accordi sottoscritti; sia i prestatori online che quelli offline hanno importi massimi stabiliti.

Potrebbe accadere che a seguiti della tua richiesta di finanziamento venga approvata solo una parte del prestito desiderato. Devi decidere se l’importo minore è ok, o se dovresti provare ad ottenere l’approvazione per l’intero importo con un altro prestatore.

Quanto costa richiedere un finanziamento online?

Il tasso di interesse è l’indicatore su cui basarsi per calcolare i costi di rimborso complessivi; le tariffe possono variare, quindi è importante fare i dovuti raffronti e capire le opzioni a tua disposizione prima di richiedere un

prestito personale

Su Financer, puoi confrontare nel dettaglio le proposte dei vari istituti, così da evitare spiacevoli sorprese.

Oltre agli interessi, il prestatore potrebbe addebitare anche delle commissioni; ad esempio, una commissione per l’incasso della rata, oppure per il trasferimento del denaro sul tuo conto corrente. La commissione può essere prelevata dall’importo del prestito.

Alcuni contratti di finanziamento impongono anche una penalità in caso di anticipata estinzione del debito.

Non tutti hanno però questa clausola: potresti riuscire a trovare un istituto che non addebita tali commissioni per i prestiti personali; un’altra valida ragione per cui vale la pena fare un’attenta valutazione preliminare.

Tempistiche di accredito

L’erogazione della somma richiesta varia a seconda della tipologia di finanziamento richiesta, da 48/72 ore in seguito alla approvazione, fino a un massimo di 2/3 settimane.

I servizi che offrono prestiti online sono molto più veloci nell’evasione della domanda rispetto ai tradizionali istituti di credito, in quanto la gestione dei clienti via web è più semplice e dinamica; solitamente non è necessario attendere oltre qualche giorno.

Sull'autore

Rimani in contatto con Financer.com

Seguici su Facebook

×

Per favore esprimi il tuo giudizio su I Prestiti Online