Prestito personale: confronta i migliori del 2022

Scopri:

  • come chiedere un prestito,
  • quali sono i requisiti necessari,
  • come valutare le offerte dei vari istituti.

Poi usa il comparatore di Financer per trovare l’opzione migliore per te.

Inizia la comparazione

Quanto vorresti prendere in prestito?

Trova il miglior prestito personale con Financer

Istituto Valutazione Complessiva Affiliate Interesse Durata Minima Durata Credito Minimo Importo del prestito
3.5No6,59% - 9,39%1 Anno1 Anno - 10 Anni500 €30.000 €
4.2No8,23% - 8,44%5 Giorni5 Giorni - 9 Anni1.000 €40.000 €
3.73,99% - 15,90%6 Mesi6 Mesi - 7 Anni1.000 €50.000 €
3.1No0,00% - 21,70%1 Anno1 Anno - 7 Anni600 €30.000 €
N/ANo6,59% - 14,96%2 Anni2 Anni - 7 Anni1.000 €30.000 €
N/ANo8,24% - 8,67%1 Anno1 Anno - 7 Anni1.000 €60.000 €
5.0No8,70% - 11,80%2 Anni2 Anni - 10 Anni3.000 €30.000 €
4.05,20% - 16,40%6 Mesi6 Mesi - 7 Anni2.000 €75.000 €
3.97,25% - 11,26%1 Anno1 Anno - 7 Anni1.500 €30.000 €
Istituto Valutazione Complessiva Interesse Durata Minima Durata Credito Minimo Importo del prestito Inizia
3.5No6,59% - 9,39%1 Anno1 Anno - 10 Anni500 €30.000 €
4.2No8,23% - 8,44%5 Giorni5 Giorni - 9 Anni1.000 €40.000 €
3.73,99% - 15,90%6 Mesi6 Mesi - 7 Anni1.000 €50.000 €
3.1No0,00% - 21,70%1 Anno1 Anno - 7 Anni600 €30.000 €
N/ANo6,59% - 14,96%2 Anni2 Anni - 7 Anni1.000 €30.000 €
N/ANo8,24% - 8,67%1 Anno1 Anno - 7 Anni1.000 €60.000 €
5.0No8,70% - 11,80%2 Anni2 Anni - 10 Anni3.000 €30.000 €
4.05,20% - 16,40%6 Mesi6 Mesi - 7 Anni2.000 €75.000 €
3.97,25% - 11,26%1 Anno1 Anno - 7 Anni1.500 €30.000 €

Perché confrontare i prestiti personali con Financer?

Servizio 100% gratuito
Servizio 100% gratuito
Non hai bisogno di iscriverti
Non hai bisogno di iscriverti
Risultati immediati
Risultati immediati
Trovi il prestito più giusto per te
Trovi il prestito più giusto per te

Visto su

entrepreneur-logo.svg
forbes-logo.svg
business-insider-logo.svg
globo-logo.svg
focus-logo.svg
dagens-industri-logo.svg

Come chiedere un prestito

Come chiedere un prestito
1
Valuta con attenzione di quanto hai bisogno
Minore la richiesta più facile diventa ottenere il prestito.
2
Assicurati di avere i requisiti necessari
Se te ne manca qualcuno in genere la richiesta non riceverà un esito positivo.
3
Valuta le offerte dei diversi istituti
Dovrai trovare l’incastro giusto tra le tue esigenze e gli interessi richiesti.
4
Procedi con la richiesta
Puoi effettuarla online o in filiale se l’istituto offre anche questa opzione.

Requisiti per un prestito

In genere i prestiti personali hanno questi requisiti:

  • residenza in Italia,
  • maggiore età,
  • avere un IBAN italiano,
  • avere un reddito dimostrabile.

Riguardo all’ultimo punto l’opzione più semplice è presentare la busta paga come lavoratore dipendente.

Se questo non è possibile: dai un occhio alla guida ai prestiti senza busta paga.

Gli elementi chiave di un prestito

Ogni prestito ha 3 elementi chiave:

  • la somma richiesta,
  • gli interessi da pagare,
  • e il numero di rate per il saldo finale.

Il primo punto richiede poche spiegazione, gli altri due sono un attimo più complessi.

Gli interessi da pagare

Chi offre un prestito si assume un rischio.

Anche con le migliori intenzioni il cliente può ritrovarsi nell’impossibilità di saldare il suo debito. A quel punto il creditore si ritrova in perdita.

In più nel momento in cui il creditore presta dei soldi, perde la possibilità di usare quel capitale per altri investimenti.

Quindi per rendere vantaggioso il prestito anche per il prestatore, entrano in campo gli interessi.

Ovvero, il richiedente rimborsa il suo debito a rate, ma in più ci paga sopra un extra. Quanto? Dipende da tanti fattori, ma soprattutto dal numero di rate.

Il numero di rate per il saldo finale

In generale per il richiedente l’ideale è saldare il suo debito nel maggior tempo possibile.

Viceversa il prestatore ha interesse a ricevere indietro il suo denaro con gli interessi in fretta.

Come si conciliano queste esigenze opposte?

Con gli interessi.

Se il richiedente salda il suo debito in fretta, pagherà un extra minore.

Se invece ha bisogno di un tempo più lungo, dovrà accollarsi un interesse superiore.

Prestito personale VS finanziamento finalizzato VS prestito personale online VS prestito flessibile

Troverai spesso questi termini nei siti o nei volantini dei vari istituti di credito. E non sempre le società li presentano in modo ordinato,

Ecco le indicazioni necessarie per orientarti tra questi termini.

Prestito personale (generico)

Questo termine viene usato per includere tutta la categoria.

Ma a volte lo si applica ai prestiti in cui il cliente riceve della liquidità senza un fine preciso.

Potrà usare il denaro a suo piacimento.

Questo per la banca in generale rappresenta un elemento d’incertezza maggiore. Quindi maggiore rischio.

Quindi interessi superiori.

Prestito personale online

Questo termine si riferisce invece alla modalità con cui il cliente presenta la sua domanda di prestito.

Invece di andare in filiale tramite il prestito online l’intera procedura si svolge via internet in genere tramite email o messaggi di chat.

Questa richiesta a volte (non sempre!) ti permette un risparmio. Per l’azienda è più conveniente gestire il tutto online, quindi ti offre qualche sconto.

Dall’altra parte confrontarti con un responsabile in presenza, può risultare più semplice.

Finanziamento finalizzato

Il finanziamento finalizzato o prestito finalizzato è sempre un prestito personale, ma il denaro concesso al cliente ha uno scopo d’uso preciso e concordato con l’istituto di credito.

In questo caso per la banca può valutare con maggiore precisione il fattore di rischio associato a una particolare spesa.

Per cui in genere offrirà condizioni più vantaggiose rispetto a una generica richiesta di liquidità.

Prestito flessibile

Un prestito flessibile o prestito personale flessibile, indica la possibilità per il cliente di modificare i termini dell’accordo anche dopo aver ricevuto il credito di cui ha bisogno.

La flessibilità di solito riguarda 3 elementi:

  • la possibilità di rinviare alla scadenza finale, il pagamento di una rata mensile,
  • l’opzione di prolungare la durata del prestito, quindi invece di saldare tutto in 12 mesi si estende a 24 o 36 rate,
  • la possibilità di abbassare il valore di una rata, e di recuperarla nelle mensilità successive.

Confronta prestiti personali: come fare?

Nel momento in cui inizi la ricerca del prestito più conveniente ti troverai davanti un’enormità di alternative.

In pratica ogni banca offre questo servizio. In più ci sono una miriade di società specializzate nel fornire credito.

Ognuna ha le sue offerte e caratteristiche.

Eccoti 10 elementi da considerare prima di una qualsiasi decisione.

Scegliere un prestito: i 10 fattori che devi assolutamente considerare

  1. Valore del prestito → La società ti permette di richiedere una somma sufficiente alle tue esigenze? Se la risposta è “No”, in genere conviene passare oltre e contattare un altro istituto di credito.
  2. Durata del prestito → In quanto tempo vuoi rimborsare il prestito? Alcune società permettono tempistiche più o meno lunghe. Se possibile scarta quelle che offrono condizioni troppo stringenti rispetto alle tue esigenze.
  3. TAN → Il TAN o Tasso Annuo Nominale indica la quota d’interessi che devi all’istituto di credito in cambio del prestito. Tieni presente che questo dato NON include i costi accessori come le spese istruttorie o altre voci di spese associate al prestito.
  4. TAEG → Il TAEG o Tasso Annuo Effettivo Globale indica la quota d’interessi effettiva che il richiedente dovrà all’ente prestatore. In questo numero si includono anche tutte le spese obbligatorie collegate al prestito. TAN e TAEG sono entrambi utili indicatori, ma assicurati di aver chiaro soprattutto il secondo in quanto è più inclusivo dei costi del finanziamento.
  5. Spese accessorie → Ci sono altri costi da pagare oltre agli interessi? Qui devi essere insistente con il consulente dell’istituto di credito. Assicurati di avere tutte le informazioni in modo da evitare brutte sorprese dopo aver attivato il prestito.
  6. Modalità di comunicazione → Come chiedi e ricevi le indicazioni di cui hai bisogno? Solo via email? In filiale? Per telefono? Su questo fronte ognuno ha le sue preferenze. Ma assicurati di avere un canale di comunicazione efficace. Quando attivi un prestito, ti ritrovi con un debito. Non è un dramma in sé. Ma comunicare in modo chiaro con i creditori risulterà fondamentale.
  7. Trasparenza → Quanto sono chiare le informazioni che ricevi? Devi leggere testi complicati per scoprire i dettagli relativi al saldo delle rate? In generale vuoi avere un prestito con un istituto affidabile e che lavora in totale trasparenza.
  8. Condizioni di flessibilità → Il futuro non è sempre prevedibile. Avere delle opzioni di flessibilità può tornare utile. Se le puoi includere all’interno del tuo prestito tanto meglio. Diventano indispensabili se sai in anticipo che hai un
  9. Velocità di erogazione → Quanto in fretta riceverai il denaro una volta che il prestito ha ricevuto l’approvazione dell’istituto di credito? Questo è soprattutto un elemento di trasparenza. Se hai chiarezza totale su questo fronte ti regoli meglio. In più in caso di urgenza, prima i soldi arrivano e meglio è.
  10. La finalità del prestito → Ricevere un prestito, significa avere un debito. E ce ne sono di buoni e di cattivi. Se il debito ti aiuta ad aumentare i tuoi capitali è utile. Se invece alla fine ti ritroverai più povero di prima forse non è una grande idea attivarlo.

Come scegliere il prestito più conveniente?

Ci sono 3 passaggi chiave per arrivare alla scelta del prestito più conveniente.
Come scegliere il prestito più conveniente?
1
1. Parti da Financer
Una delle attività chiave su Financer è quella di monitorare e aggiornare le varie offerte degli istituti di credito sul fronte dei prestiti. Per questo puoi partire da lì nella tua analisi.
2
2. Invia più richieste
Non limitarti a una domanda di prestito alla volta. Usa Financer per restringere il cerchio dei candidati a 3-5 opzioni. Poi contatta tutti gli istituti di credito e chiedigli un preventivo. Verifica i dettagli di tutte le proposte e nel caso chiedi chiarimenti.
3
3. Scegli il prestito più conveniente
Quando hai tutte le informazioni chiare e a tua disposizione puoi procedere con la scelta. Scarta le opzioni che si dimostrano poco affidabili in termini di trasparenza. Tra le rimanenti scegli quella che ti offre le condizioni più vantaggiose in termini di ammontare del prestito, durata, interessi e flessibilità.

Domande frequenti

Saldo anticipato finanziamento: si possono pagare in anticipo le rate?

Non sempre, ma in genere sì.

In alcuni casi questo comporta un indennizzo. Altre volte non c’è alcuna variazione, paghi la somma totale con tutti gli interessi a prescindere. In questo secondo caso, pagare in anticipo non risulta granché conveniente.

Ci sono anche dei casi in cui pagare in anticipo comporta dei costi extra. E va da sé, in questo contesto di sicuro è meglio evitare un saldo prematuro del prestito.

Cos’è il social lending?

Si tratta di una particolare modalità con cui alcuni istituti ti forniscono un prestito. In pratica la società raccoglie il capitale da vari prestatori, in genere privati. L’istituto dichiara in partenza che userà questi soldi per finanziare prestiti. Se tutto va bene i prestatori riceveranno il loro denaro indietro con in più una quota d’interessi.

Un esempio di social lending è Soisy.

Il social lending è sicuro?

Dal punto di vista del richiedente di un prestito valgono le regole indicate nella guida qui sopra. Verifica la trasparenza della società di credito e le condizioni del prestito. A quel punto il social lending non ha particolari sorprese.

Per quanto riguarda invece il prestatore, si tratta di un investimento.

Può rappresentare un modo per differenziare il tuo portafoglio. Ma ricorda che non esistono mai investimenti sicuri al 100%.

Quanti prestiti personali si possono avere?

Di per sé non ci sono limiti.

Ma i vari istituti valutano la presenza di altri finanziamenti come un ulteriore fattore di rischio.

Se hai una fonte di reddito in grado di fornire un’adeguata garanzia, comunque potrai richiedere anche più di un prestito.

Vedi altri post

Quanto risparmiare al mese?

Cerchi un metodo che per calcolare quanto risparmiare al mese? Qui sotto ti aiuto a trovare la risposta in base alla tua situazione specifica. Perché è ...

Vedi altre pagine wiki