Piccoli Prestiti Senza Busta Paga

Scopri quanto è facile trovare il prestito più vantaggioso su Financer.com

  • Usa il nostro comparatore

Inizia la comparazione

Quanto vorresti prendere in prestito?

Ottenere un prestito senza busta paga è un’operazione difficile, ma non impossibile. La banca o l’istituto creditizio dovranno verificare l’affidabilità del richiedente, per essere certi di avere un guadagno dall’operazione.

Una banca o una finanziaria non sono enti di beneficenza e non prestano soldi se non hanno la certezza di riprendere capitale e interessi.

Offrire delle garanzie rappresenta l’elemento essenziale per contrattare un prestito alle migliori condizioni.

Le garanzie possono essere diverse e rappresentano l’ancora a cui aggrapparsi per ottenere dei finanziamenti senza busta paga.

Qui trovi chi offre un prestito senza busta paga di piccolo importo.

IstitutoImportoDurata
HYPEDa 100€Da 3 mesi
SelfyDa 2.000€Da 18 mesi
IllimityDa 100€Da 12 mesi
AgosDa 500€Da 12 mesi
PrestiamociDa 1.500€Da 12 mesi
Younited CreditDa 1.000€Da 12 mesi

Su Financer.com compariamo i migliori prodotti per facilitarti la scelta. Scopri cosa ne pensano i nostri utenti.

Ti serve un prestito? Richiedilo online, è facile

Società Valutazione ComplessivaQuanti lo Scelgono
Agos4.02,507Vedi Istituto
HYPE4.5781Vedi Istituto
Mrfinan4.0192Vedi Istituto
Prestiamoci3.9363Vedi Istituto
Selfy4.3406Vedi Istituto
Sella4.5567Vedi Istituto
Signor Prestito5.0472Vedi Istituto
Soisy4.3299Vedi Istituto
Younited Credit4.82,776Vedi Istituto

Condizioni per ottenere un prestito senza busta paga

La busta paga è il documento che emette il datore di lavoro a fronte delle ore effettivamente lavorate da parte del dipendente.

Il requisito principe per ottenere un prestito senza busta paga è garantire la propria solvibilità.

Per questo serve presentare un contratto a tempo indeterminato presso un’impresa solida. Ma anche in questo caso, sarà indispensabile giustificare il finanziamento richiesto rispetto alle spese correnti.

Chi non appartiene a questa categoria di lavoratori dovrà affrontare qualche difficoltà in più prima di vedersi accordato il prestito. Il più delle volte per una quantità inferiore rispetto a quella richiesta.

Il richiedente dovrà fornire gli elementi sui quali l’entità finanziaria potrà rivalersi per riavere capitale e interessi.

Come chiedere un prestito senza busta paga:

  • Con un garante
  • Con una fideiussione
  • Con cambiali
  • Con carte revolving o fido

1. Contratto autonomo di garanzia

Poter contare su un garante è il requisito principale per ottenere dei finanziamenti senza busta paga.

Chi è il garante

Il garante è quella persona sulla quale la banca o la finanziaria potrà rifarsi qualora la rata del prestito non venga saldata dal contraente.

A sua volta, il garante sarà sottoposto a verifica creditizia da parte dell’ente che eroga il prestito. Il contratto si concretizza solo se la banca ritiene che ci siano le condizioni perché questi possa farsi carico delle eventuali inadempienze del creditore.

Il garante è tenuto a rispondere ogni volta che il creditore reclami il mancato pagamento da parte del debitore.

2. Fideiussione

Il prestito con garante è la formula più comune per ottenere un finanziamento, la più comune è la fideiussione.

Sarà cioè lo stesso garante a farsi carico del pagamento dell’intero ammontare del prestito, di fatto goduto da una terza persona che non ne possiede i requisiti.

Chiunque potrebbe trovarsi nella situazione di dover chiedere un prestito senza busta paga. Fai attenzione

Prima di coinvolgere una persona cara ricorda che il garante di un cattivo pagatore avrà a sua volta problemi di accesso al credito se dovesse avere bisogno di un prestito

3. Prestito cambializzato

Tra i prestiti senza busta paga e senza garante figura quello che prevede la firma di cambiali.

Può essere richiesto anche da protestati e cattivi pagatori, ma le sue condizioni potrebbero essere tra le più svantaggiose.

Non tutti gli enti creditizi offrono questo tipo di prestito perché è estremamente rischioso e molto oneroso sia per il creditore che per il debitore.

4. Carte revolving

Può capitare a chiunque di dover sostenere una spesa improvvisa. Trovarsi nella condizione di non disporre di poche centinaia di euro per farsene carico è di certo una situazione snervante, ma non irrisolvibile.

Chi ha bisogno di ottenere un mini prestito senza busta paga, dovrebbe preventivare con la propria banca l’accesso al credito d’emergenza.

Per ottenerlo bisogna essere già clienti e avere il conto corrente attivo con l’entità che prevede questo tipo di prodotto.

I migliori prodotti revolving

Scelto 941 volte
  • Fido tra 100€ e 1.500€
  • TAN 10,68% – TAEG 11,22%
  • 3/6/9/12 mesi
  • Correntista da almeno 2 anni
Carta Blu American Express
  • Carta Revolving di American Express
  • Si può pagare a rate o chiudere il saldo a fine mese
  • Tutele sugli acquisti e rimborso in caso di devoluzione
  • Assicurazione infortuni durante i viaggi inclusa
Carta Blu American Express
Scelto 781 volte
  • Fino a 2.000€ subito
  • Da 3 a 12 mesi
  • Clienti Start, Next o Premium
  • Dai 25 anni

Si tratta per lo più di carte revolving o l’accesso al fido bancario. Prima di optare in maniera sistematica per questo tipo di soluzione che dà un mini prestito senza busta paga è necessario fare bene i propri conti.

Il tasso di interesse su questo tipo di prodotto finanziario può essere estremamente alto e rappresentare una spirale di debiti dalla quale diventa difficile liberarsi.

Chi può richiedere un prestito senza busta paga

I prestiti senza busta paga sono rivolti a specifiche categorie di persone cui le diverse entità possono offrire prodotti su misura.

Lavoratori autonomi o atipici

È un luogo comune secondo cui solo i dipendenti a tempo indeterminato possano accedere al credito senza problemi. Per i lavoratori autonomi è disponibile il mini prestito senza busta paga.

chi ha partita Iva e lavora come libero professionista dimostrando il proprio reddito con il CUD, può accedere ai prestiti online immediati senza presentare la busta paga.

Disoccupati, inoccupati e casalinghe

Gli istituti di credito hanno dei prodotti pensati per erogare prestiti per disoccupati, ma anche in questo caso il finanziamento senza busta paga è subordinato alla presenza di un garante.

Come garanzia di solvibilità è possibile presentare anche altro, come per esempio dimostrare di essere proprietari di beni immobili o mobili.

  • Un edificio intestato, magari fonte di reddito da affitto o da attività tipo B&B
  • Beni materiali, come la barca, l’auto, gioielli
  • Beni immateriali, come un conto deposito, buoni del tesoro, titoli di cui non ci si vuole disfare

Studenti e giovani, il prestito d’onore

Il tipico tra i prestiti senza busta paga, è quello rivolto ai giovani che non hanno ancora un reddito proprio. Ma in questo caso è bene valutare le offerte delle diverse entità e trovare quella che meglio si adatta al proprio caso.

È un altro tipo di finanziamento senza busta paga per il quale diversi istituti di credito offrono condizioni vantaggiose.

È rivolto principalmente ai giovani e agli studenti che non hanno un’entrata fissa perché ancora non hanno fatto il loro ingresso nel mondo del lavoro.

Le banche possono offrire pacchetti completi per facilitare lo studente sotto diversi punti di vista. Possono finanziare l’intero corso di studi o una sua parte.

Di solito, questo tipo di prestito prevede il saldo solo alla fine del corso di studi. Plausibilmente, si attende che il giovane sia in grado di produrre reddito dopo l’ottenimento del titolo.

Prestito d’onore Banca Sella

Scelto 567 volte
  • Per gli studenti
  • Copertura per corsi in Italia e all’estero
  • Parte delle spese d’alloggio
  • Rimborso dopo il aver ottenuto il titolo

Protestati e cattivi pagatori

Questo rappresenta il più controverso tra i finanziamenti senza busta paga. Le persone iscritte nel registro dei cattivi pagatori, la Centrale Rischi, sono quelle automaticamente escluse dal prestito.

Per poter accedere al credito e saldare i propri debiti è necessario dimostrare di possedere delle garanzie personali di alta qualità.

Malgrado questa dimostrazione, la banca potrebbe ancora richiedere delle condizioni molto sfavorevoli al debitore ritenendolo un soggetto ad alto rischio.

Attenzione quando richiedi un prestito senza garanzie

Questo tipo di prestito rappresenta sempre una condizione di svantaggio per l’entità che eroga il prestito. Potrebbero insorgere delle spese accessorie impreviste che farebbero aumentare ulteriormente il costo del denaro.

È indispensabile verificare attentamente il tasso di interesse e la durata del prestito. TAN e TAEG sono le informazioni di base che l’ente è tenuto a fornire al cliente. Un TAEG troppo alto farebbe lievitare i costi del prestito senza busta paga al di sopra delle proprie reali capacità.

Chi impegna beni immobili, come la casa o altri possedimenti, dovrebbe anche considerare i costi legati alla cessione del bene all’entità finanziaria nel caso di non poter saldare il debito. In questo caso, il valore effettivo dell’immobile potrebbe persino non essere sufficiente a ripagare il debito.

I consigli di Finacer.com

Cosa fare per ottenere un finanziamento senza busta paga?

Prima di richiedere questo tipo di prestito valuta con attenzione tutte le alternative possibili.

Passaggio 1

Rinegozia il prestito

Se vuoi ripagare un prestito oneroso con un altro prestito, valuta la possibilità di concordare un nuovo tasso e durata con l’entità finanziaria. A volte, gli istituti creditizi acquistano crediti deteriorati ripagandoli all’entità originale e proponendo condizioni favorevoli per acquisire nuovi clienti.

Passaggio 2

Automatizza il risparmio

Sembra scontato, ma le proprie entrate sono la migliore fonte di liquidità ed è importante imparare a gestirle con attenzione. Verifica bene entrate e uscite, e innesca dei meccanismi automatici di risparmio per avere liquidità extra al bisogno.

Passaggio 3

Chiedi aiuto

Può capitare a chiunque di trovarsi in una situazione difficile. Prima di ricorrere a un’entità finanziaria, prova a cercare tra gli amici e i parenti le risposte che ti servono. Potresti trovare dei consigli utili ai quali non avevi pensato.

Conclusione

Integra le entrate

Ci sono tanti modi per risparmiare o per arrotondare qualche spiccio a fine mese. Fai mente locale e scopri in che modo puoi integrare le tue finanze con qualche entrata extra.  

Domande Frequenti

Posso ricevere un prestito senza busta paga e senza garante?

Si tratta di una condizione molto difficile e viene valutata caso per caso dall’ente finanziatore. Prima di arrenderti di fronte a un no, assicurati di verificare la disponibilità di entità diverse.

Un lavoratore autonomo può chiedere un prestito?

Certamente, gli ingressi derivati dal lavoro autonomo possono essere certificati con il CUD e la propria dichiarazione dei redditi.

Sono proprietario di un piccolo immobile ma non ho un reddito dimostrabile, posso ottenere un prestito?

In base al valore dell’immobile e all’ammontare del prestito richiesto, potrebbe essere possibile ottenere un finanziamento.

Fonti per questo articolo

Country Manager per Financer Italia, Laura consiglia i modi più adatti per investire il proprio denaro e amministrarlo nella maniera più efficace.

Condividi