Prestiti senza busta paga: come ottenerli nel 2022

Ci sono diverse opzioni a tua disposizione. Qui su Financer trovi le informazioni necessarie per trovare il prestito giusto per le tue esigenze.

Start comparing

How much would you like to borrow?

I prestiti senza busta paga disponibili nel 2022

Società Valutazione complessiva Affiliate Interesse Min Loan Amount Max Loan Amount Weekend Payout Quick payout Max Loan Term
3.5No6,59% - 9,39%500 €30.000 €No10 Years
N/ANo6,59% - 14,96%1.000 €30.000 €No7 Years
3.1No0,00% - 21,70%600 €30.000 €No7 Years
N/ANo8,24% - 8,67%1.000 €60.000 €7 Years
3.73,99% - 15,90%1.000 €50.000 €NoNo7 Years
Società Valutazione complessiva Interesse Min Loan Amount Max Loan Amount Weekend Payout Quick payout Max Loan Term Inizia da qui
3.5No6,59% - 9,39%500 €30.000 €No10 Years
N/ANo6,59% - 14,96%1.000 €30.000 €No7 Years
3.1No0,00% - 21,70%600 €30.000 €No7 Years
N/ANo8,24% - 8,67%1.000 €60.000 €7 Years
3.73,99% - 15,90%1.000 €50.000 €NoNo7 Years

Visto su

entrepreneur-logo.svg
forbes-logo.svg
business-insider-logo.svg
globo-logo.svg
focus-logo.svg
dagens-industri-logo.svg

Perché confrontare i prestiti senza busta paga con Financer?

Servizio 100% gratuito
Servizio 100% gratuito
Non hai bisogno di iscriverti
Non hai bisogno di iscriverti
Risultati immediati
Risultati immediati
Trovi il prestito più giusto per te
Trovi il prestito più giusto per te

Prestiti personali senza busta paga: chi può richiederli e quando

Ottenere anche solo dei piccoli prestiti senza busta paga non è uno scherzo.

Gli istituti in genere hanno offerte per chi ha un reddito come lavoratore dipendente o per chi riceve una pensione.

Ci sono diverse condizioni in cui si ha la necessità di un prestito senza poter presentare una busta paga.

Per fortuna esistono soluzioni utili per questo frangente. Te le elenco qui sotto con le principali condizioni per richiederlo.

1. Prestiti per partite IVA

Questi risultano disponibili anche se l’attività come libero professionista o imprenditore non garantisce ancora un’entrata fissa ogni mese.

2. Prestiti per disoccupati

Sono pensati per chi non ha uno stipendio, ma può dimostrare una qualche altra forma di entrata, per esempio l’affitto di un’immobile.

3. Prestiti per studenti

Li possono usare gli studenti che a fianco all’università o altri percorsi di formazione hanno anche delle entrate più o meno regolari (per esempio con dei lavori a ritenuta d’acconto o una qualche rendita).

4. Prestiti per lavoratori irregolari

Si tratta soprattutto di chi lavora in nero. Non hanno una busta paga, ma magari hanno comunque un capitale da usare come garanzia.

5. Prestiti per casalinghe (o casalinghi)

Lavorando alla manutenzione della propria abitazione non hanno una busta paga. Ma se hanno comunque delle entrate o qualche altra forma di garanzia, possono attivare dei prestiti specifici per questa situazione.

6. Prestiti per lavoratori con un prestito già attivo

Anche se hanno già dato la loro busta paga come garanzia per un altro finanziamento, hanno ancora la possibilità di attivare nuovi prestiti. In genere c’è questa opzione se possono presentare delle garanzie alternative come per esempio una rendita.

Il ruolo della garanzia

In un mondo ideale tutti pagano i loro debiti.

Ma nella realtà non è così.

Qualcuno riesce a saldarli, altri no. C’è sempre una quota di clienti che pur con le migliori intenzioni si ritrova nell’impossibilità di pagare.

Per questo se non hai delle entrate regolari gli enti finanziatori vogliono delle garanzie.

L’istituto le usa come fonte di pagamento alternativo se il cliente si ritrova nell’impossibilità di saldare il suo debito.

Un’eccezione alla “regola” della garanzia sono i prestiti d’onore (vedi più sotto).

Come ottenere prestiti senza busta paga

Questi sono i passi necessari per procedere con la richiesta. La maggior parte li dovrai compiere per conto tuo. Attivare un debito significa aprire una posizione di rischio. Per questo è importante avere le idee chiare al riguardo.
Come ottenere prestiti senza busta paga
1
Decidi di quanto hai bisogno
In genere più la somma è limitata e più risulta facile ottenere il prestito.
2
Valuta le commissioni e gli interessi sul prestito
Questi alterano in modo decisivo la convenienza o meno di un finanziamento.
3
Stabilisci in quante rate ripagherai il debito
In genere più rate servono per il saldo finale e maggiori sono le commissioni.
4
Procurati le garanzie di reddito necessarie
Servono per limitare il rischio dell’istituto di credito. Senza ottenere un prestito diventa davvero difficile

Prestiti d’onore per studenti

Si tratta di prestiti per chi studia all’università o ad altri corsi di formazione.

In questo caso in genere non sono richieste garanzie, e spesso l’ente erogatore fornisce anche un periodo di grazia in cui il cliente non deve pagare.

La logica è che al termine del periodo di studio il cliente riuscirà a ottenere un lavoro e a quel punto non avrà problemi nel saldo del debito.

Proprio per questo motivo il prestito d’onore è legato solo a specifici atenei e soprattutto a particolari percorsi di studio che aprono le porte a occupazioni remunerative.

Principali tipi di garanzia

  • Fideiussione La garanzia in questo caso è rappresentata da una persona terza che si incarica di ripagare il debito SE il richiedente del prestito non sarà in grado di saldare tutte le rate.
  • Proprietà → In alcuni casi l'istituto finanziatore può accettare come garanzia delle proprietà intestata a nome del cliente che riceve il finanziamento. Se il richiedente del prestito non salda le rate, perderà la proprietà sui beni usati come garanzia.

Considera che anche in presenza di queste garanzie non tutti gli istituti di credito ti offriranno un prestito. Alcuni enti infatti preferiscono lavorare in modo diretto e univoco solo con il richiedente del finanziamento.

Quanto ti conviene chiedere in prestito?

Un prestito può avere un impatto positivo nella tua vita.

Ma rischia anche di trasformarsi in un debito non saldato con fastidiose conseguenze.

Nel momento in cui inizi a considerare l’idea di un finanziamento tieni presenti due parametri:

1) I prestiti ideali generano ricchezza

Usi il prestito per:

  • iniziare un’attività produttiva?
  • aumentare i tuoi guadagni?
  • conseguire un titolo di studio richiesto nel mercato del lavoro?

In tutti questi casi il tuo debito iniziale ha ottime possibilità di produrre entrate superiori. A quel punto ripagare il prestito non sarà un problema.

2) Chiedi prestiti in modo conservativo

Qualcosa può sempre andare storto. Questo non significa vivere nel panico permanente.

Ma nel momento in cui chiedi un prestito cerca di prenderti un ampio livello di tolleranza contro la sfortuna.

Per esempio se puoi saldare un debito di 1.000€ considera di chiedere un po’ meno di quella cifra.

In quel modo anche se non tutto va per il verso giusto, non ti troverai nei guai.

Quale finanziaria fa prestiti senza busta paga?

Ce ne sono diversi. Su Financer trovi aggiornamenti regolari sulle offerte e le commissioni dei vari istituti di credito.

Qui sotto ti indico solo alcune delle finanziarie che da tempo offrono prestiti senza busta paga. Puoi usare questo elenco come un punto di partenza per la tua ricerca.

Younited Credit prestito senza busta paga

  • Finanziamenti fino a 50.000€.
  • Da saldare in massimo 84 rate mensili.

In alternativa alla busta paga, sono accettabili come garanzie di reddito anche:

  • il modello unico Modello Unico degli ultimi 3 anni di attività per lavoratori autonomi con partita IVA,
  • la pensione (esclusa quelle di tutela sociale),
  • negli altri casi è possibile richiedere un prestito, ma sarà necessario il supporto di un garante.

Agos prestiti senza busta paga

  • Finanziamenti fino a 30.000€.
  • Da saldare in massimo 120 rate mensili.

In alternativa alla busta paga, sono accettabili come garanzie di reddito anche:

  • il modello unico nel caso di lavoratori autonomi con partita IVA attiva da almeno 12 mesi,
  • un reddito come lavoratore stagionale, in associazione alla garanzia di un coniuge o familiare convivente con un reddito dimostrabile,
  • la pensione (esclusa quelle di tutela sociale).

Vai alla recensione approfondita di Agos

Compass prestiti senza busta paga

  • Finanziamenti fino a 30.000€.
  • Da saldare in massimo 96 rate mensili.

In alternativa alla busta paga, sono accettabili come garanzie di reddito anche:

  • il modello unico nel caso di lavoratori autonomi con partita IVA attiva da almeno 12 mesi,
  • la pensione (esclusa quelle di tutela sociale),
  • negli altri casi è possibile richiedere un prestito, ma sarà necessario il supporto di un garante.

Vai alla recensione approfondita di Compass

Findomestic prestiti senza busta paga

  • Finanziamenti fino a 60.000€.
  • Da saldare in massimo 84 rate mensili.

In alternativa alla busta paga, sono accettabili come garanzie di reddito anche:

  • il modello unico e un modello F24 nel caso di lavoratori autonomi con partita IVA,
  • la pensione (esclusa quelle di tutela sociale).

Vai alla recensione approfondita di Findomestic

Cofidis prestiti senza busta paga

  • Finanziamenti fino a 30.000€.
  • Da saldare in massimo 84 rate mensili.

In alternativa alla busta paga, sono accettabili come garanzie di reddito anche:

  • il modello unico nel caso di lavoratori autonomi con partita IVA attiva da almeno 12 mesi,
  • la pensione (esclusa quelle di tutela sociale).

Vai alla recensione approfondita di Cofidis

Trova il prestito giusto per te

Analizza tutte le alternative grazie al comparatore di Financer

Domande frequenti

Posso ottenere prestiti senza busta paga e senza garante?

Si tratta di una condizione difficile e viene valutata caso per caso dall’ente finanziatore. In questa situazione ti conviene contattare in modo diretto gli istituti tramite email o con una visita in filiale.

È possibile ottenere prestiti in un’ora senza busta paga?

La risposta più corretta è “forse”.

Ma nella pratica i tempi tecnici per l’approvazione di una domanda e la consegna del denaro sono quasi sempre superiori a un’ora.

Sono proprietario di un piccolo immobile ma non ho un reddito dimostrabile, posso ottenere un prestito?

Questa è un’opzione possibile.

Alcuni istituti accettano la proprietà di un immobile come garanzia per il prestito. Per procedere però dovrai prima contattare l’ente finanziatore via email o con una visita in filiale.

Un lavoratore autonomo può chiedere un prestito?

In genere sì, e senza particolari problemi a patto di presentare un modello unico a dimostrazione del reddito percepito tramite l’attività in proprio.

Un prestito per protestati e cattivi pagatori è possibile anche senza busta paga?

In teoria sì, ma anche senza un rifiuto preventivo gli enti finanziatori richiederanno garanzie stringenti prima di dare l’approvazione finale.

Vedi altri post

Quanto risparmiare al mese?

Cerchi un metodo che per calcolare quanto risparmiare al mese? Qui sotto ti aiuto a trovare la risposta in base alla tua situazione specifica. Perché è ...

Vedi altre pagine wiki