Conto Corrente

Devi aprire un conto corrente ma non sai cosa scegliere? In questo articolo trovi i suggerimenti utili per iniziare

I migliori conti

Scelto 568 volte
  • Massima operatività online
  • 18€/anno incluso carta di debito
  • Investimenti in partnership con Moneyfarm
  • Prima in Italia per pagamenti elettronici
Scelto 493 volte
  • Pagamenti e prelievi sempre gratis
  • Conto corrente tedesco senza limiti di operatività
  • Possibilità di richiedere assicurazione viaggi e telefono
  • Il pacchetto premium include sconti e programmi payback
Scelto 570 volte
  • Conto corrente completamente online tutto italiano
  • Diverse linee di prodotto compreso il conto deposito con rendimento variabile
  • Comprende proposte di risparmio per i minorenni
  • Applicazione smart e assistenza diretta sempre

Scegli da qui il miglior conto corrente

Stai cercando quale conto corrente scegliere? Qui abbiamo selezionato le proposte più interessanti in circolazione.

Se invece hai già le idee chiare sul tipo di prodotto che ti serve vai direttamente alle pagine dove trovi:

Quale conto corrente scegliere

I conti correnti non sono tutti uguali. Oggi l’ingresso di nuovi attori ha reso le cose più semplici per tutti.

Si possono ottenere le funzioni principali di un conto corrente bancario grazie agli istituti di moneta elettronica. Le fintech offrono servizi di pagamento direttamente da smartphone, ma con la flessibilità di un’app e senza i costi delle banche tradizionali.

Ogni conto è associato a un numero identificativo, il famoso IBAN, International Bank Account Number. Rappresenta le coordinate identificative per ricevere e inviare pagamenti all’interno della Comunità Europea.

Scegli il tuo prossimo conto in base alle sue funzioni

Il conto corrente rappresenta il servizio di base che la banca offre ai propri clienti. Di base si può:

Il conto corrente è lo strumento finanziario che la banca mette a disposizione per gestire il proprio denaro.

Aprire conto corrente: quale conviene

Ogni banca si specializza nell’offerta di prodotti diversi, così con un conto è possibile ottenere:

  • Canone annuo basso o azzerato
  • Servizi di pagamento e carte
  • Prestiti, finanziamenti e carte di credito
  • Prodotti per l’investimento, convenzionali o criptovalute

Il miglior conto corrente è quello che ti permette di rispondere alle tue necessità al prezzo più basso.

In base al modo in cui usi il denaro sarà più facile sapere quale conto corrente scegliere: puoi puntare a commissioni basse per i prelievi di contante, non pagare i bonifici, oppure ricevere un interesse sui fondi in deposito.

Quale banca scegliere per aprire un conto corrente

Ci sono diverse offerte interessanti in questo momento, su Financer.com trovi la selezione delle proposte migliori per decidere quale conto corrente conviene aprire.

Conto online come in banca

Diversi solidi istituti italiani si sono spostati sul web per offrire un buon prodotto ai propri clienti. Le proposte più interessanti e innovative sono quelle che trovi di seguito.

Banche online più convenienti

Scelto 406 volte
  • Il conto online di Banca Mediolanum
  • Gratis il primo anno, sempre per under30
  • Prestiti immediati SelfyCredit Instant TAEG 5,97%
  • Finanziamenti a tasso zero su shop
Scelto 568 volte
  • Massima operatività online
  • 18€/anno incluso carta di debito
  • Investimenti in partnership con Moneyfarm
  • Prima in Italia per pagamenti elettronici
Scelto 570 volte
  • Conto corrente e deposito 100% online
  • Pacchetto carte: debito, credito e prepagata
  • Deposito 1,75% da 1.000 con vincolo di 60 mesi
  • App intuitiva e facile da gestire con assistente smart

Banche per operare in borsa e investire in criptovalute

Alcuni grossi operatori del settore hanno realizzato prodotti alla portata dei piccoli risparmiatori per concedere la possibilità di investire piccole somme. Le proposte più interessanti sono quelle che vedi di seguito.

Conto corrente per fare investimenti

Scelto 19 volte
  • Conto corrente con carta in metallo VISA
  • Opera in valuta senza commissioni
  • Investi da app a partire da 0,01€ in azioni o crypto
  • Con carta virtuale per pagare online
Scelto 88 volte
  • Ricaricabile di Banca Profilo
  • Costo zero e massima versatilità
  • Per minorenni da 12 anni
  • Risparmio e investimento
Scelto 406 volte
  • Il conto online di Banca Mediolanum
  • Gratis il primo anno, sempre per under30
  • Prestiti immediati SelfyCredit Instant TAEG 5,97%
  • Finanziamenti a tasso zero su shop

Scegliere un conto corrente con rendimento sui depositi

Accantonare i fondi non ha più un grande vantaggio, ma se si sceglie il giusto conto deposito si possono ammortizzare le perdite legate all’inflazione.

Queste sono le soluzioni più interessanti se vuoi investire in un conto deposito.

Conto deposito

  • Conto corrente e deposito completamente online con i protocolli di sicurezza più avanzati
  • Pacchetto completo di carte: debito, credito e prepagata per ogni esigenza finanziaria
  • Conto deposito fino al 2% a partire da 1.000 con vincolo di 48 mesi o 0,75€ a partire da 6 mesi
  • App intuitiva e facile da gestire con assistente smart che monitora le spese

Domande Frequenti

In quale banca conviene aprire un conto corrente?

Scegli la tua prossima banca in base al tipo di operazioni che devi effettuare più spesso. Quindi valuta se ti serve recarti spesso in filiale o puoi automatizzare gran parte delle operazioni. In questo articolo trovi i migliori suggerimenti per aprire un conto corrente online in pochi minuti. 

Cosa serve per aprire un conto corrente?

In Italia tutti possono aprire un conto corrente, basta essere maggiorenni e poter dimostrare la propria identità. 

Come scegliere un conto corrente?

Quando scegli un conto corrente devi tenere conto delle operazioni che effettui più spesso. Ma non ti preoccupare: se decidi di cambiare conto non devi fare altro che inviare una comunicazione alle due banche che automaticamente porteranno il vecchio conto sul nuovo chiudendo i rapporti non più attivi. 

Cosa serve per avere un conto corrente

Conto corrente - Financer.com Italia

Per legge tutti possono aprire un conto corrente. Il requisito minimo è di avere raggiunto la maggiore età, mentre le condizioni specifiche vengono stabilite dalle singole banche.

Questo significa che anche chi è in condizioni finanziarie precarie può accedere a questo servizio.

È il caso dei protestati, coloro che non sono riusciti a saldare i propri debiti nei tempi stabiliti. Anche per questo tipo di clienti è possibile avere accesso al conto corrente. Ma la norma non vieta alle banche di stabilire i criteri di approvazione delle richieste di apertura del conto.

Conto corrente o carta prepagata?

In alternativa al conto corrente in banca puoi richiedere una carta prepagata presso uno qualsiasi dei tanti istituti finanziari che operano come gestori della moneta elettronica.

Sono le carte conto con Iban, un servizio snello e agile che offre accesso alla maggior parte dei servizi di un vero e proprio conto corrente.

Un numero sostenuto di operazioni potrebbe superare di gran lunga il canone annuo che la banca richiede per l’erogazione dei servizi associati al possesso del conto corrente.

Confronta i costi

Fai attenzione e valuta bene il costo complessivo del conto corrente vero e proprio rispetto alla carta prepagata con Iban.

Se fai molte operazioni, la carta prepagata potrebbe risultare di gran lunga più costosa del conto corrente bancario che prevede il pagamento di un solo canone per fare di tutto.

Quale banca scegliere per aprire un conto corrente

In cima a questo articolo trovi tutti i suggerimenti e i vantaggi associati alle principali offerte sui migliori conti bancari dell’anno.

Di solito la scelta di affidarsi a un operatore oppure a un altro dipende dalla solidità dell’istituto, ma anche dai vantaggi che consente di ottenere.

Molte banche mettono a disposizione servizi paralleli per incentivare l’apertura del conto da parte di nuovi clienti.

Nulla ti vieta di cambiare idea e passare a un altro conto corrente se ritieni che i servizi non ti soddisfano a pieno. Assicurati che il contratto non preveda penali.

Le banche devono rispettare la normativa sulla portabilità, che ti permette di passare da un operatore a un altro senza dover chiudere il conto vecchio e aprirne uno nuovo.

L’opzione del conto corrente online si fa sempre più reale per molti. Sono diversi gli istituti che operano solo per via telematica e che non hanno sedi fisiche alle quali fare riferimento. Strutture più leggere sotto il punto di vista della gestione dei costi, sono anche meno onerose per l’utente finale.

D’altra parte bisogna essere disposti a rinunciare al contatto umano con un operatore che possa essere presente per risolvere necessità specifiche.

Chat, numero verde, formulari di contatto rappresentano l’altro lato della medaglia della smaterializzazione delle banche.

Quando si paga l’imposta di bollo sul conto corrente

Imposte conto corrente - Financer.com Italia

È bene sottolineare che il conto corrente a zero spese non esiste. Ci saranno sempre delle commissioni o dei costi accessori che si dovrà essere disposti a pagare per avere diritto al servizio del conto corrente.

Anche quando conto e pagamenti con carta sono gratuiti, sarà il titolare del negozio a dover corrispondere una percentuale del proprio guadagno per l’uso del POS e del pagamento elettronico.

È raccomandabile prestare grande attenzione quando si sceglie di aprire un conto corrente immaginando con che frequenza e in che modalità verrà usato.

Una delle spese che di certo gravano sul patrimonio del cliente è la famosa imposta di bollo sul conto corrente. Si tratta di una tassa applicata quando che la giacenza supera i 5.000 € e sono interessati:

  • Conto corrente bancario
  • Conto corrente postale
  • Libretti di risparmio

L’importo varia in base al soggetto, se persona fisica o giuridica:

  • Utente privato: 34,20 €
  • Partita iva, azienda, impresa: 100 €

Qual è il miglior conto corrente

Conto corrente online - Financer.com Italia

Alla luce di quanto detto si capisce che scegliere il miglior conto corrente dipende dalle necessità specifiche.

In base al tipo di operatività può essere utile optare per una soluzione più semplice e snella, come un conto carta dotato di Iban.

In questo caso è più semplice trovare un conto corrente a zero spese o decisamente più contenute. Ma si dovrà essere disposti a rinunciare a qualche servizio, come la carta di credito o al fido.

Qui su Financer.com ci occupiamo di confrontare le migliori offerte dei prodotti finanziari. Questi sono gli istituti che offrono le condizioni più interessanti ai prezzi più vantaggiosi.

Country Manager per Financer Italia, Laura consiglia i modi più adatti per investire il proprio denaro e amministrarlo nella maniera più efficace.

Condividi